Close

Ercole Consalvi

Fu un cardinale e un uomo di Stato romano. Venne nominato cardinale da Pio VII nel 1800, fu eletto segretario di Stato e si adoperò per preservare il potere temporale dei Papi. Napoleone riconobbe presto in lui il più intelligente sostenitore dell’indipendenza del papato e lo costrinse ad abbandonare la segreteria di Stato. Il 17 giugno 1806 Consalvi venne obbligato a partire per la Francia, dove, nel 1810, rifiutò di assistere alle nozze di Napoleone con Maria Luisa d’Austria. Indusse Pio VII, nel 1813, a sconfessare il concordato di Fontainebleau. Alla caduta di Napoleone, durante il congresso di Vienna, fu un abile negoziatore e recuperò tutto lo Stato pontificio, tranne Avignone.

Condividi il lemma sui tuoi social

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp