Close

Reenacting

Reenacting è l’attività di appassionati per ricostruire, il più fedelmente possibile, situazioni storiche realmente accadute (dalla singola battaglia al remake della vita quotidiana) sulla scena militare. La prima rievocazione storica orbitava sulla vittoria di Marengo riprodotta il 5 maggio 1805 per ricevere Napoleone sulla piana della battaglia. Il reenactor studia storia, costumi, uniformi, utensileria per trasferire le pillole di passato dal libro di storia alle cerimonie pubbliche. Ogni teatro di scontri decisivi per le sorti di nazioni o popoli è idoneo al living history, la rievocazione storica moderna fiorita nel mondo anglosassone nel secolo scorso. L’attività è mossa dallo studio scrupoloso basato sulla ricerca di stampe originali d’epoca, libri, visite a musei assistite dagli storici di calibro internazionale: l’archeologia sperimentale e ricostruttiva è indispensabile per ricostruire attività e mestieri antichi (dalla fabbricazione della bombarda d’assedio alla fusione dell’elmo). L’assenza di risorse costringe a procedere per deduzioni e prove empiriche basate sulle fonti iconografiche: ogni contaminazione di modernità, incluso il bicchiere di plastica, è rifiutata dal reenactor. Il remake storico, l’hobby per appassionati di storia e vita militare, favorisce rapporti di amicizia sincera e cameratismo indotti dalle difficoltà superate insieme nelle battaglie e nell’addestramento: la predisposizione ai viaggi per l’Europa, l’attitudine alla disciplina militare, lo spirito di adattamento per vivere nella tenda e dormire sulla paglia, l’esposizione alle intemperie. Oggidì, l’associazione Napoleonica d’Italia include sei gruppi storici: 11eme Regiment d’Infanterie Legere, 6eme Regiment d’Artillerie, k.K. Jaeger Bataillon nr. 9, k.K.I.R. 26 ”Hohenlohe”, Club Fiorile, Najadi.

Condividi il lemma sui tuoi social

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp